La Battaglia di Tolentino ritorna al Castello della Rancia: 1, 2 e 3 maggio 2015

La Battaglia di Tolentino ritorna al Castello della Rancia: 1, 2 e 3 maggio 2015
Nel bicenteranno del conflitto che vide la sconfitta di Gioachino Murat e che rimarrà nella storia come la prima battaglia del Risorgimento italiano Tolentino, la provincia di Macerata ed il Castello della Rancina ritornano protagonisti della rievocazione della Battaglia di Tolentino del lontano 1815. Dal 1 al 3 maggio centinaia di rievocatori, provenienti da tutta Europa, allestiranno i loro accampamenti intorno alla fattoria fortificata di contrada Rancia per tre giorni spettacolari con la Rievocazione storia della Battaglia di Tolentino organizzata dal Comune della città e dall'associazione Tolentino 815. 
 
Il programma della manifestazione:
 
Tolentino
 
Venerdì 1 Maggio - CASTELLO DELLA RANCIA
 
Ore 10.00 - Castello della Rancia
In collaborazione con l’Associazione Storico Modellistica di Civitanova Marche
Presenta ” Ludica Marche”: allestimento ed apertura Convention modellismo
Soldatini Murattiani – Napoleonici
Modellismo in Fiera Punto Lettura Libri e Documenti Storici
Fino al 3 maggio 2015
 
Ore 12.00 ACCAMPAMENTI STORICI
Allestimenti Campi Militari da parte dei Gruppi Storici provenienti da vari Paesi Europei. I Napoletani e gli Austriaci occupano il terreno antistante il Castello della Rancia e piazzano le loro tende. La vita del soldato viene ricostruita proprio come si svolgeva duecento anni fa.
 
Ore 15.00 VISITA AGLI ACCAMPAMENTI STORICI
Il pubblico partecipa insieme ai soldati i momenti di vita quotidiana inquadramento, manovre, maneggio, pulizia ed uso armi, parate, preparazione cartucce, rancio, servizio ronda e libera uscita.
 
Ore 15.30 RIVISTA ARMATE
I Generali passano in rivista le Armate schierate, controllano gli armamenti, esaminano il campo di Battaglia e studiano le tattiche da adottare.
 
Ore 16.00 RIEVOCAZIONE STORICA DELLA BATTAGLIA – prime scaramucce
Primi scontri tra i due eserciti, prove di movimentazioni, manovre e simulazioni di attacchi, cariche e difese. L’artiglieria assesta i pezzi e vengono esplosi i primi colpi.
 
Ore 17.00 1° MAGGIO NEGLI ACCAMPAMENTI
Merenda-Cena con porchetta, salumi, fave e formaggio insieme ai rievocatori.
 
Ore 21.30 TEATRO EQUESTRE – TOLENTINO 815
Rappresentazione Teatrale sul campo di Battaglia da parte del Gruppo Storico 2° Cavalleggeri di Tolentino dei primi soldati italiani arruolati con il “SOGNO D’INDIPENDENZA”.
 
Sabato 2 Maggio
 
Tolentino - CASTELLO DELLA RANCIA 
 
Ore 09.00 ACCAMPAMENTI STORICI
Si concludono gli allestimenti dei campi storici. Il pubblico partecipa insieme ai soldati i momenti di vita quotidiana inquadramento, manovre, maneggio, pulizia ed uso armi, parate, preparazione cartucce.
 
Ore 10.00 VISITA GUIDATA
ai Luoghi della Battaglia (Castello della Rancia, Casone, Ossario di Salcito, Ossario di Cantagallo, ex-chiesetta della
Cisterna, Monumento di Rotondo).
 
Ore 12.00 ONORE AI CADUTI
Rappresentanti dei due eserciti rendono onore ai caduti della Battaglia presso il Monumento in Contrada Rotondo di Tolentino.
 
Ore 13.00 RANCIO DEL SOLDATO
 
Ore 14.30 PREPARAZIONE ALLA BATTAGLIA
Le truppe trascorrono questo periodo antecedente lo scontro presso gli accampamenti: si studiano le ultime tattiche, si ispezionano e puliscono le armi e si preparano le cartucce.
 
Ore 15.00 RIEVOCAZIONE STORICA DELLA BATTAGLIA – 1° Giorno
Le movimentazioni e gli scontri tra gli eserciti napoletano ed austriaco si effettuano nella zona retrostante il Castello della Rancia, stessi luoghi dove duecento anni fa si svolgeva la Prima Battaglia per l’Indipendenza Italiana. Sarà possibile seguire le varie fasi delle movimentazioni delle truppe anche con un adeguato commento audio. Vengono illustrate le varie tattiche d’impiego della fanteria e della cavalleria, sia di attacco che di difesa.
 
Ore 17.30 RIENTRO NEGLI ACCAMPAMENTI
 
Macerata
 
Ore 10.00 Biblioteca Comunale – Sala Castiglioni
CONVEGNO – INCONTRO di STUDI ” La campagna d’Italia di Gioacchino Murat: importanza, cronache, episodi”
A cura dell’Istituto per la Storia de Risorgimento Italiano, Comitato di Macerata
 
Pollenza
 
Ore 20.00 CENTRO STORICO
Osteria Galli e Osteria Ricci - Cena della tradizione ottocentesca con “Polentone e maialino arrosto”
 
Ore 22.00 CANTAGALLO 815
“ Memorie della Battaglia” Rappresentazione teatrale, Regia di Sarah Salvucci
 
Tolentino
 
Ore 10.30 AUDITORIUM SAN GIACOMO (Centro storico)
Associazione Vexilla Assemblea Nazionale – approfondimenti su stemmi e araldica periodo Murattiano – Napoleonico
 
Treia
 
NOTTE 815
 
Ore 19.00 CENTRO STORICO
 
La Città di Treia sfila per le vie del Centro con i Figuranti ed i Giocatori del gioco del Bracciale In Piazza Mauruzi dimostrazione del gioco del Bracciale, con coinvolgimento degli spettatori a cura dell’Ente Disfida del Bracciale di Treia
 
Tolentino
 
Ore 20.00 CENTRO STORICO
 
Il Centro Storico si anima con l’arrivo dei soldati, si aprono le Osterie ed i negozi, prendono vita le Birrerie, si dimentica tutto e si pensa solo a trascorrere una serata nel divertimento. Saranno aperte Osterie con possibilità di degustare cibi di Menù storici, ballo con musica per tutte le età, in percorso itinerante nel Centro Storico. I soldati si ritrovano dopo la battaglia al Centro storico, in una Tolentino vestita ed animata con i colori del regno di Napoli. La notte è lunga e tra cortei, balli e musica d’epoca tutti saranno coinvolti dall'atmosfera.
 
Domenica 3 Maggio
 
Tolentino - CASTELLO DELLA RANCIA 
 
Ore 09.00 - Castello della Rancia
Il pubblico partecipa insieme ai soldati i momenti di vita quotidiana inquadramento, manovre, maneggio, pulizia ed uso armi, parate, preparazione cartucce.
 
Ore 10.00 – Castello della Rancia
Presentazione del volume ”L’ultima Battaglia di Murat” di Vito Rampino, Edizioni Chillemi – Roma
 
Pollenza
 
Ore 09.30 Cantagallo
Santa Messa presso la Chiesa di Santa Maria Ausiliatrice
 
Ore 10.30 Cantagallo
Cerimonia commemorativa presso il “Cinerario dei caduti della Battaglia” Tolentino
 
Tolentino -  CENTRO STORICO
 
Ore 10.30 Auditorium San Giacomo
Associazione Vexilla
Assemblea Nazionale – approfondimenti su stemmi e araldica Periodo Murattiano – Napoleonico
 
Ore 12.00 CENTRO STORICO
Sfilate lungo vie cittadine ed in Piazza della Libertà saluto alla cittadinanza ed alle Autorità.
Presentazione dei Gruppi Storici.
 
Tolentino - CASTELLO DELLA RANCIA
 
Ore 13.00 RANCIO DEL SOLDATO
 
Ore 14.30 PREPARAZIONE ALLA BATTAGLIA
Le truppe trascorrono questo periodo antecedente lo scontro presso gli accampamenti: si studiano le ultime tattiche,
si ispezionano e puliscono le armi e si preparano le cartucce.
 
Ore 15.00 RIEVOCAZIONE STORICA DELLA BATTAGLIA – 2° Giorno
Le movimentazioni e gli scontri tra gli eserciti napoletano ed austriaco si effettuano nella zona retrostante il Castello della Rancia, stessi luoghi dove duecento anni fa si svolgeva la Prima Battaglia per l’Indipendenza Italiana. I rievocatori indossano rifacimenti perfetti delle divise dell’epoca e spareranno a salve con precise copie di armi ad avancarica. Tolentino è stata l’ultima Battaglia campale combattuta in Italia in cui vennero utilizzate armi ad avancarica a pietra focaia. Le fasi del secondo giorno della battaglia di Tolentino vengono simulate e commentate.
 
Ore 17.00 PARATA FINALE GRUPPI STORICI
 
Ore 17.30 SALUTO delle AUTORITA’
 
Venerdì 8 Maggio
 
Tolentino
 
AUDITORIUM SAN GIACOMO
 
Convegno su Gioacchino Murat
a cura delle Associazioni Popsophia e Le Cento Città
 
Ottobre 2015
 
Tolentino
 
PALAZZO PARISANI – BEZZI
 
Riedizione della Mostra
”A Carte Riscoperte 1817/1870 Tolentino ed il Risorgimento”
Presentazione del Catalogo a cura del Prof. Enzo Calcaterra
 
La mostra si svilupperà su 2 piani con una illustrazione cronologica a partire dall’anno 1814
a cura dell’Associazione Tolentino 815.
 
CASTELLO DELLA RANCIA
 
Mostra di fotografie sulla Battaglia e sui luoghi che ne furono teatro
a cura dell’Associazione “Diaframmazero”
 
CASTELLO DELLA RANCIA
 
Gli Istituti Superiori di Tolentino presentano una rappresentazione scenica della vita quotidiana ottocentesca su fonti storiche originali, Regia di Gabriela Eleonori