Tolentino Expo: c'è anche Palazzo Parisani Bezzi

Tolentino Expo: c'è anche Palazzo Parisani Bezzi
Sarà inaugurata oggi, giovedì 16 ottobre, alle ore 17, l’edizione 2014 di TolentinoExpo la manifestazione fieristica allestita nel centro storico della Città di Tolentino dove si incontrano tutti gli operatori e non solo, mostrando le loro produzioni e le opportunità di partnership presenti nel territorio. TolentinoExpo è promossa dall’Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Tolentino con il prestigioso quanto importante patrocinio di Padiglione Italia – Expo Milano 2015, con il patrocinio, il sostegno e la collaborazione della Regione Marche Assessorato alle Attività Produttive, della Provincia di Macerata, della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Macerata, della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, dell’Università di camerino – UNICAM, del Cosmari, della Comunità Montana dei Monti Azzurri, del Sistema Turistico Locale dei Monti Sibillini. Con il patrocinio di Confindustria, CNA, Confartigianato, Copagri. Organizzazione a cura dell’Associazione TolentinoExpo, Associazione Turistica Pro Loco TCT  e di Expo Marche.
 
In esposizione quasi cento aziende di diversi settori che allestiranno i loro stand presentando le loro produzioni. Gli spazi espositivi sono ubicati in piazza della Libertà, in via Filelfo, in piazza Mauruzi e all’interno di Palazzo Parisani – Bezzi sfruttando le sale di questo antico e importante palazzo storico che ospita al suo interno le Sale Napoleoniche e novità per questo 2014, uno spazio espositivo ancora più grande in piazza Martiri di Montalto riservato alle attività enogastronomiche.
 
Per questa edizione il Comune di Tolentino ospita a Palazzo Parisani – Bezzi anche le delegazioni del Comune di Fabriano, rinnovando i rapporti reciproci di collaborazione avviati in occasione di “Fabriano Maker City” con il progetto “La pelle e la carta” e il Comune di San Severino Marche. Sempre nelle storiche sale di Palazzo Parisani – Bezzi espongono aziende famose a livello internazionale e che hanno sede a Tolentino o comunque sul territorio come Arena Abbigliamento Sportivo, Conceria del Chienti, Cromia, Lube, Nazareno Gabrielli, Nuova Simonelli, Poltrona Frau, Varnelli, solo per citarne alcune.
 
Da sottolineare che grazie all’impegno dell’Assessorato alle Attività Produttive saranno presenti nei giorni dell’Expo anche alcune delegazioni italiane provenienti dal Comune di Tarzo (TV), Modugno (BA), Riseria Comune San Giorgio di Mantova, Ercolano e straniere provenienti dalla Corea e da Nalcik Repubblica Kabardino-Balkaria, Russia. 
 
Anche le Terme Santa Lucia, insieme ad ASSM spa e Prometeo, saranno presenti da giovedì a domenica alla quarta edizione di TolentinoExpo con un proprio stand. Nello spazio allestito dalle Terme Santa Lucia, oltre a numeroso materiale informativo a disposizione di tutti i visitatori, gli operatori eseguiranno dimostrazioni pratiche delle tante attività che vengono svolte. La peculiarità restano le terapie termali delle Terme Santa Lucia che curano efficacemente e in maniera naturale disturbi quali raffreddori, sinusiti, otiti, allergie e irritazioni della pelle. Sono convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale. Le cure termali inalatorie e per la sordità rinogena possono essere eseguite in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale. E’ richiesta la prescrizione specifica del Medico di Famiglia o del Pediatra curante, riportante disturbo e terapia termale conseguente. Durante TolentinoExpo sarà anche allestita una vasca idromassaggio dove, grazie alla presenza di alcune modelle, verranno dimostrate alcune delle altre attività che è possibile svolgere alle Terme Santa Lucia. In programma anche dimostrazioni di massaggi e fisioterapia, sempre con la presenza di personale qualificato. Ai visitatori dello stand delle Terme Santa Lucia a TolentinoExpo verranno anche offerti pacchetti con sconti speciali sulle diverse attività da utilizzare nei giorni successivi all’evento.
 
Tra gli appuntamenti più importanti segnaliamo la cerimonia di inaugurazione che si terrà giovedì 16 ottobre alle ore 17 e con il taglio del nastro alle ore 18.30. Madrina della manifestazione Miss Italia 2006, annunciatrice e conduttrice della Rai, Claudia Andreatti che insieme al Sindaco Giuseppe Pezzanesi e agli organizzatori avrà il compito di tagliare il nastro e inaugurare l’evento.
 
Molto ricco il programma che prevede convegni dedicati alla rigenerazione e al recupero urbano, il workshop per imparare a usare in modo professionale web e social media per trovare clienti e far crescere il proprio business, l’incontro – degustazione dove di parlerà di terra e vini, le grandi eccellenze enologiche testimonials del territorio, la conferenza formativa sull’importanza della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro e la tavola rotonda con testimonianze, idee e case history “La bellezza salverà il mondo. Creatività, design e innovazione dei prodotti di carta e pelle quale volano per lo sviluppo del territorio e del turismo”. Molto importante anche il workshop promosso dall’assessorato alle Attività Produttive della Regione Marche, venerdì 17 ottobre, alle ore 17.30, all’Auditorium San Giacomo per illustrare gli interventi Stato-Regione per il sostegno delle piccole e medie imprese.
 
Come ad ogni edizione, TolentinoExpo presenta anche diverse mostre. Nel cortile delle ex carceri pontificie, in via Bonaparte, mostra fotografica “Tolentino ieri e oggi 1.1”. dopo un’accurata selezione di alcune foto storiche particolarmente rappresentative del primo quadrante comunale, nord-est, si è proceduto a ri-fotografare gli stessi luoghi con le medesime inquadrature, creando una sorta di salto nel tempo virtuale. La mostra è arricchita da un filmato che riproduce, con diversi effetti video, il passaggio temporale tra le due epoche.
 
A Palazzo Parisani-Bezzi la mostra “Amelio Carlini. Una vita da artigiano” racconta il lavoro di una vita, traccia la storia del decano degli artigiani tolentinati, uno degli ultimi di una grande tradizione che si intreccia con la storia della Città stessa e che giorno dopo giorno, ha scolpito con grande maestria non solo lastre di marmo, ma è stato tra i protagonisti di un mondo che sta scomparendo e che ci riappare grazie proprio ai bassorilievi di Amelio Carlini.
 
Sempre a Palazzo Parisani – Bezzi la mostra “Visioni Urbane” a cura di Pro To Go, un collettivo di giovani professionisti che si uniscono per promuovere la funzione sociale della creatività, come elementi che influenzano positivamente gli spazi ed il tempo del vivere quotidiano. Visioni Urbane: il nome stesso dell’evento racchiude in sé il senso dell’iniziativa. Visione come presentazione di un quadro di insieme delle nuove progettualità sul territorio di Tolentino sulla base delle nuove ricerche universitarie. Ma visione anche nella sua accezione onirica e soprannaturale: punti di vista nuovi e diversi sulla città che cercano di prevedere le criticità e le relative soluzioni, puntando su una concezione, che a tratti può sembrare surreale, di una Tolentino vivibile e sostenibile.
 
Tutti gli eventi di TolentinoExpo e i tanti ospiti presenti, insieme alle aziende espositrici, saranno i protagonisti della diretta radiofonica curata da Multiradio e della diretta televisiva affidata a VideoTolentino – Canale 14. Entrambe le emittenti allestiranno due studi di trasmissione dagli spazi espositivi di piazza della Libertà. Inoltre dallo stand del Comune di Fabriano, a Palazzo Parisani – Bezzi, collegamenti in diretta anche con Radio Blu.
 
Questi gli orari di apertura al pubblico: giovedì 16 ottobre dalle ore 17 alle ore 21; venerdì 17 ottobre dalle ore 10 alle ore 24; sabato 18 ottobre dalle ore 10 alle ore 24; sabato 19 ottobre dalle ore 10 alle ore 20. Ingresso gratuito. Nelle piazze e nelle vie di TolentinoExpo connessione gratuita con hot spot wireless del Comune di Tolentino e Fidoka
 
L’esposizione prevista, come tutti gli anni, seppur utilizzando una struttura più leggera e meno impattante, sfrutta in modo molto originale lo spazio delle piazze, delle vie e di alcuni importanti palazzi del centro storico, nel quale prende corpo un paesaggio artificiale fatto di passaggi obbligati, come se ci si trovasse in un originale padiglione fieristico. Una situazione certamente inusuale capace di coniugare al meglio l’originalità e la varietà dei prodotti con il territorio e la comunità che le crea. Un luogo attraversato dalla luce e che si aprirà su aree espositive con scenografie, allestimenti e giochi suggestivi e coinvolgenti. Una esposizione capace di coniugare, al tempo stesso, tradizione e modernità.