Biumor presenta il genio di Fantozzi al Castello della Rancia

A Tolentino dal 25 al 27 agosto torna la quinta edizione di BIUMOR, il festival dedicato alla Filosofia dell’Umorismo, organizzato dall’Associazione Popsophia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte di Tolentino. La splendida sede del Castello della Rancia, colpita dal sisma che ha interessato lo scorso anno l’intera regione, riapre i battenti per ospitare filosofi e artisti di fama internazionale che s’interesseranno di indagare la capacità umana del riso attraverso il prodotto culturale di massa, dalla fiction ai film, dalle canzonette ai social network. “Un’occasione unica per contribuire alla ripresa del territorio, che rilancia il dibattito culturale intorno ai temi legati dalla nostra Biennale dell’Umorismo, eccellenza della città” – afferma il sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi.
 
Entusiasta anche Alessia Pupo, nuovo Assessore alla Cultura del Comune di Tolentino: “Le giornate di Biumor di fine agosto a Tolentino sono un’opportunità di riflessione attenta, appassionante e popolare per ragionare con spirito critico sul fenomeno dell’umorismo. Per il nostro territorio, dopo gli eventi sismici, costituiscono anche una importante occasione per rilanciare il valore storico e turistico del Castello della Rancia, uno dei simboli della città”.
 
“Popsophia per Tolentino è stata e sarà fondamentale – aggiunge la vicesindaco Silvia Luconi – e ha dato l'opportunità all'Amministrazione Comunale nei suoi primi cinque anni di diversificare l'offerta culturale e di dare voce e spazio anche alle esigenze più disparate. Al netto delle ferite inferte ai nostri monumenti, la nostra è una città viva e vegeta, con tanta voglia di fare, forse con più voglia di prima. Dimostrare di saper lavorare in momenti storici e in territori dove ci sono più difficoltà rispetto che ad altre città, dà la dimensione di quanto sia importante un progetto e di quanto siano professionisti coloro che lo propongono.”
 
Tante le novità del programma della quinta edizione presentato dalla direttrice artistica Lucrezia Ercoli. A partire dal motivo ispiratore che legherà gli appuntamenti delle tre giornate di fine agosto: Paolo Villaggio, il volto di una delle maschere comiche più tragiche del Novecento italiano. “Vogliamo omaggiare l’ultimo grande interprete della commedia dell’arte – ha dichiarato la Ercoli – Villaggio ha influenzato e cambiato in modo indelebile la cultura italiana, il Festival sarà l’occasione per riscoprire la forza dei suoi personaggi e la genialità delle sue invenzioni”.
 
Un’edizione che sperimenterà nuovi format con tre spettacoli filosofico–musicali inediti nei quali le riflessioni dei filosofi si alterneranno alla musica dal vivo della band musicale Factory, alle performance teatrali di Pamela Olivieri e ai montaggi cinematografici di Marco Bragaglia e Riccardo Minnucci. I tre philoshow, prodotti appositamente per lo straordinario palco del Castello della Rancia di Tolentino, sono la vera sorpresa di questa edizione. A partire dallo spettacolo di inaugurazione di venerdì 25 agosto alle ore 21.30: un viaggio nei film e nelle canzoni italiane più amate, in compagnia degli spezzoni più indimenticabili di Fantozzi, la maschera che incarna i sempiterni caratteri italiani. Senza trascurare nessun aspetto della vita, dal matrimonio alle vacanze, dal lavoro al tempo libero, dallo sport alla cultura.
 
Da venerdì 25 a domenica 27 agosto, a partire dalle 17.00 fino a notte inoltrata, rassegne, dibattiti e spettacoli, con il contributo di affermati intellettuali e giovani filosofi e artisti come Monia Andreani, Alessandro Alfieri, Eleonora Caruso, Cesare Catà, Umberto Curi, Riccardo Dal Ferro, Massimo Donà, Pier Francesco Giannangeli, Pier Massimo Macchini, Andrea Minuz, Salvatore Patriarca. Dalla rassegna giornaliera Comics&Games delle 17.00, dedicata a cartoni animati, fumetti, manga e anime, dalla nostalgica passione per Lady Oscar alla filosofia di Jeeg Robot all’inedita Fantozziana alle 19.30, con i lineamenti di morale umoristica sui sette vizi del ragionier Ugo Fantozzi. Il festival vedrà anche la preziosa collaborazione dei ragazzi del Liceo Filelfo di Tolentino, protagonisti di un appuntamento dedicato alla satira classica il 27 agosto alle 18.00. E molto altro ancora.
 
Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito.
 
E' possibile scaricare il programma completo a questo link.